top of page

Comune di Alessandria

COMMITTENTE

2012 – 2014

ANNO

SAB architettura ingegneria integrata S.r.l (capogruppo), A4 Studio

PRESTAZIONE EFFETTUATA

IMPORTO DELL'OPERA

SAB architettura ingegneria integrata Srl (capogruppo)
A4 Studio

SOGGETTO INCARICATO

L'area di Piazza Santa Maria di Castello è il fulcro di quello che, ancora oggi, rappresenta il nucleo più antico della città di Alessandria: Borgo Rovereto. Il quartiere, che per secoli ha avuto come aggregatore il complesso religioso di Santa Maria di Castello, si presentava in una situazione di marcato abbandono e degrado fisico, che gli precludeva la sua naturale vocazione di polo di aggregazione. L'interesse per questa area urbana è stato oggetto di un confronto con il Direttore dell'Archivio Storico di Alessandria, da cui è emersa un'analisi congiunta delle rivisitazioni destinate a quel luogo, a partire dalla proposta di rettifica stradale di Giuseppe Caselli del 1780 e dall'esistente mappe storiche. Obiettivo generale del progetto è stato quello di definire gli elementi costitutivi di una riqualificazione fisica e di una rivitalizzazione funzionale dell'area, attraverso un insieme organico di interventi finalizzati alla costruzione di una nuova spazialità, e all'individuazione di soluzioni migliorative riguardanti gli edifici. L'elemento generatore del ridisegno della piazza è costituito dall'asse longitudinale di attraversamento lungo il tracciato Sud-Ovest Nord-Est, memoria storica del tracciato viario a partire dal Settecento e, ancor prima, elemento di separazione del immobili che insistevano sull'attuale piazza. Questo asse di identificazione delle nuove geometrie di progetto, che ha rappresentato anche l'asse di percezione visiva dell'intera piazza, a partire dall'innesto con via Milazzo, si configura come elemento ordinatore di separazione tra una parte storica legata alla Chiesa e al di sua pertinenza, e un'area residua, inutilizzata, soggetta a nuova interpretazione. In particolare, in un'ottica di progettazione partecipata, oltre alla revisione planimetrica generale dell'intera area, sono state soddisfatte le condizioni di accessibilità e adattabilità degli edifici ed è stata garantita l'accessibilità alle aree comuni, con l'ambizioso obiettivo di creare una "nuova” area urbana adattabile e flessibile alle esigenze di eventi sociali, religiosi e culturali.

Riqualificazione di Piazza Santa Maria Castello ad Alessandria

bottom of page